A cosa serve una visura al PRA e come ottenerla

Se vi state accingendo a comprare un’automobile o una motocicletta usata, da privato a privato, e non conoscete più che bene il venditore ed il mezzo, vi consiglio di fare una visura al PRA, il Pubblico Registro Automobilistico.

Il PRA è una sorta di anagrafe nazionale dei veicoli, è un registro pubblico e chiunque può consultarlo.
Visto che con l’accesso al PRA si ottengono tutte le informazioni sul veicolo, vale la pena di fare un piccolo controllo prima di acquistare un’auto usata.

Per fare una visura PRA basta conoscere il numero di targa e recarsi in una sede ACI o avvalersi di un servizio online che predispone le visure su richiesta.

QUANDO SERVE UNA VISURA PRA

Con una visura puoi:

  • verificare che ci sta vendendo l’auto sia veramente il proprietario.
  • sapere se sul veicolo risultino iscritte ipoteche a favore di terzi.
  • controllare che sul veicolo non vi siano vincoli che ne limitano il possesso e la circolazione: sequestri, pignoramenti, fallimenti, fermi amministrativi.
  • verificare che il veicolo non sia stato cancellato dal PRA. Un veicolo non iscritto al PRA non può circolare. Può succedere in caso di veicoli che il proprietario non usa da molto tempo e per non pagare il bollo e di cui ha provveduto alla cancellazione. In questo caso occorre richiedere una nuova immatricolazione ad un ufficio provinciale della Motorizzazione Civile.

VISURA PRA

Per ottenere una visura online occorrono circa tre ore, o nel caso si richieda il servizio di visura express di Evisura, basta solo un’ora. Molto meno tempo che recarsi presso un ufficio provinciale dell’ACI.

Può succedere che il venditore dell’auto vi presenti una sua visura al PRA. In questo caso bisogna controllare se sia recente ed aggiornata. Per sicurezza è sempre meglio provvedere ad una nuova visura in tempo reale prima di effettuare l’acquisto.

La visura è di facile lettura. In alto è riportata la targa del veicolo e la data della visura.

Il primo quadro riporta i dati del veicolo: data di immatricolazione, cilindrata ed altre indicazioni dell’auto, requisiti normativi, i trasferimenti di proprietà.

Il secondo quadro porta i dati del proprietario attuale e dei precedenti: dati anagrafici, quando ne è venuto in possesso, quanto ha pagato l’auto.

Per ultimo lo stato amministrativo attuale del veicolo: se è sotto ipoteca o sequestro, se ha in atto un fermo amministrativo, da quando e da parte di quale esattore.

Sulla visura è scritto che non costituisce certificato in quanto fornisce soltanto le informazioni che risultano censite presso il Pubblico Registro Automobilistico senza indicazione di una data di scadenza. Se occorre un documento ufficiale occorre richiedere invece di una visura al PRA, un certificato cronologico PRA.  In questo caso non è pubblico e può essere richiesto esclusivamente dal proprietario del veicolo.

A cosa serve una visura al PRA e come ottenerla ultima modifica: 2017-03-21T08:37:04+00:00 da Risparmiainrete

Hai qualcosa da aggiungere ?