Rottamazione bis prorogate al 07 dicembre il pagamento delle rate

L’Agenzia delle Entrate ha diramato un’informativa per i contribuenti che hanno aderito alla rottamazione delle cartelle definita “rottamazione bis“. In sintesi se si è saltata qualche rata i contribuenti hanno a disposizione una ulteriore proroga al pagamento di quanto dovuto ed hanno tempo fino al 07/12/2018 per terminare il pagamento rateale.

Il rispetto della “rottamazione bis” è fondamentale per poter eventualmente accedere alla “rottamazione ter” appena varata dal governo con Decreto Legge n. 119/2018.

Di seguito quanto comunicato dall’Agenzia delle Entrate

Hai saltato le rate della “rottamazione-bis”? Entro il 7 dicembre puoi metterti in regola e ripartire!

proroga  rottamazione bis

Se paghi le rate di luglio, settembre e ottobre 2018, verrai automaticamente ammesso ai benefici della Definizione agevolata prevista dall’art. 3 del Decreto Legge n. 119/2018 (cosiddetta “rottamazione-ter”).

Chi ha già aderito alla Definizione agevolata prevista dal Decreto Legge n. 148/2017 (cosiddetta “rottamazione-bis”) ma non è riuscito a saldare le prime due rate scadute a luglio e settembre, può regolarizzare la propria situazione entro il 7 dicembre 2018. Entro lo stesso termine dovrà essere pagata anche la rata in precedenza fissata al 31 ottobre.

L’art. 3 del Decreto Legge n. 119/2018 stabilisce, infatti, che i contribuenti che pagano gli importi scaduti (luglio, settembre e ottobre) entro il prossimo 7 dicembre rientreranno automaticamente nei benefici previsti dalla “Definizione agevolata dei carichi affidati all’Agente della riscossione” dal 1° gennaio 2000 al 31 dicembre 2017 (cosiddetta “rottamazione-ter”).

A tal fine, senza alcun ulteriore adempimento a carico dei debitori, Agenzia delle entrate-Riscossione invierà entro il 30 giugno 2019 una nuova “Comunicazione” con il differimento dell’importo residuo da pagare relativo alla Definizione agevolata 2000/17 (cosiddetta “rottamazione-bis”) ripartito in 10 rate di pari importo (5 anni) con scadenza il 31 luglio e il 30 novembre di ciascun anno, a partire dal 2019. Gli interessi a decorrere dal 1° agosto 2019 saranno calcolati nella misura dello 0,3%.

Come pagare le rate della rottamazione-bis entro il 7 dicembre

Per effettuare il pagamento delle rate, è necessario utilizzare i bollettini delle rate di luglio, settembre e ottobre 2018 allegati alla “Comunicazione delle somme dovute” già inviata da Agenzia delle entrate-Riscossione.

Una copia della Comunicazione è disponibile nella propria area riservata del portale dell’Agenzia delle Entrate .

In ogni caso, senza necessità di accedere al portale con pin e password personali, è possibile richiedere una copia compilando il form online disponibile all’indirizzo http://www.entrateriscossione.it/RDC/richiestaD18.action

Basta inserire il codice fiscale del soggetto per il quale è stata richiesta la Definizione agevolata, allegare la copia di un documento di identità e indicare la casella e-mail dove ricevere la comunicazione.

Cosa succede se non pago le rate scadute (luglio, settembre e ottobre) entro il 7 dicembre 2018?

In caso di omesso, insufficiente o tardivo versamento delle rate della Definizione agevolata 2000/17 (cosiddetta “rottamazione-bis”) in scadenza nei mesi di luglio, settembre e ottobre 2018, entro il prossimo 7 dicembre, per gli stessi carichi non si potrà più accedere alla nuova Definizione agevolata (cosiddetta “rottamazione-ter”). Agenzia delle entrate-Riscossione, come stabilito dalla legge, dovrà riprendere le procedure di riscossione.

Prima di pagare la rata o le rate non saldate, devo comunicarlo ad Agenzia delle entrate-Riscossione?

No, il Decreto Legge n. 119/2018 prevede che chi paga entro il prossimo 7 dicembre la rata o le rate relative alla Definizione agevolata 2000/17, scadute nei mesi di luglio, settembre e ottobre 2018, non deve darne comunicazione ad Agenzia delle entrate-Riscossione.

Rottamazione bis prorogate al 07 dicembre il pagamento delle rate ultima modifica: 2018-11-12T19:19:39+00:00 da Risparmiainrete

Hai qualcosa da aggiungere ?

Utilizziamo i tuoi dati solo per poter pubblicare il tuo commento.Leggi la pagina della privacy policy per sapere come proteggiamo i dati che inserisci per commentare. I commenti sono protetti da spam da Akismet. Leggi la privacy policy di Akismet per sapere come trattano i tuoi dati.