Come spedire una PEC senza avere un indirizzo PEC

Ormai la posta elettronica certificata (PEC) fa parte della vita lavorativa di molte persone. Aziende e professionisti sono obbligati per legge ad avere ed utilizzare una PEC per tutte le pratiche collegate alla pubblica amministrazione.

I comuni cittadini invece in genere non hanno una PEC, non tanto per il costo, che non è eccessivo, quanto perché di fatto non c’è un bisogno così diffuso della posta certificata.

Però può accadere a tutti di aver bisogno di inviare una PEC, ad esempio per partecipare ad un concorso pubblico dove l’Ente, per velocizzare e semplificare la gestione dei concorsisti, ha imposto che le domande siano inviate con questo mezzo.

Oppure per inviare un reclamo urgente ad una compagnia telefonica, o per qualsiasi altra comunicazione per cui è richiesta una ricevuta di consegna della missiva ma per cui non si può utilizzare una normale raccomandata.

In questi casi cosa si può fare? Aprire in fretta e furia una casella PEC? Chiedere ad un amico se può inviare una PEC per nostro conto?

Come inviare una PEC

Una soluzione molto semplice per chi ha un bisogno sporadico di inviare PEC ce lo offre il servizio Letterasenzabusta.com di cui vi ho parlato diverse volte.

Invio PEC online

Con Lettera senza busta si possono inviare dal proprio PC raccomandate postali e telegrammi, moduli di disdetta precompilati ed anche fax gratis.

Adesso questo innovativo sistema di spedizioni digitali offre un nuovo servizio legato alla PEC.

Quando si decide di inviare una posta raccomandata c’è l’opzione Anticipata via PEC, che consente di inviare la copia digitale della raccomandata cartacea spedita anche alla casella di Posta Elettronica Certificata del destinatario.

Si tratta del primo servizio online di invio PEC per conto terzi che permette di inviare Posta Elettronica Certifica anche se non si possiede alcuna PEC.

Basta acquistare su Letterasenzabusta.com l’invio di una raccomandata postale, scrivere il contenuto od utilizzare un modulo precompilato e quando sarà effettuata la spedizione della raccomandata cartacea, il software invierà al destinatario anche il contenuto in formato .pdf via PEC.

Il servizio ha pieno valore legale perché la PEC certifica la spedizione e la ricezione del contenuto, non certifica il mittente, quindi una PEC si può inviare anche da un indirizzo PEC estraneo.

Le certificazioni PEC di accettazione e consegna saranno poi archiviate e subito disponibili nell’area riservata di ogni utente sul portale, pronte per essere scaricate in caso di necessità.

Il costo del servizio Anticipata via PEC è solo di € 2,00 iva inclusa ed è da considerarsi aggiuntivo al costo della Raccomandata Senza Busta® cartacea.

Se inviare sia la raccomandata cartacea che la PEC al destinatario potrebbe portare confusione, si potrebbe indicare come indirizzo della raccomandata cartacea il proprio indirizzo di casa, così che si avrà anche una copia cartacea dell’email certificata spedita, ed associarvi invece il vero indirizzo PEC a cui inviare la missiva. Così si invia in realtà solo la PEC. Questo espediente potrebbe essere utile ad esempio per partecipare ad una selezione pubblica in cui è specificato che le raccomandate cartacea saranno pena di esclusione dal concorso.

Come spedire una PEC senza avere un indirizzo PEC ultima modifica: 2019-08-21T18:31:35+02:00 da Risparmiainrete

Hai qualcosa da aggiungere ?

Utilizziamo i tuoi dati solo per poter pubblicare il tuo commento.Leggi la pagina della privacy policy per sapere come proteggiamo i dati che inserisci per commentare. I commenti sono protetti da spam da Akismet. Leggi la privacy policy di Akismet per sapere come trattano i tuoi dati.