Uno scadenzario sempre a portata di mano

Dimenticare la scadenza di un pagamento può avere fastidiose conseguenze, non solo di carattere economico .

Infatti saltando completamente un pagamento si va incontro a more ed interessi passivi, spese in più ingiustificate se si aveva la possibilità di pagare per tempo, ma pagare anche solo in ritardo comporta anche perdite di tempo .
Infatti ad esempio i bollettini prestampati non sono più utilizzabili, dovendo aggiungere le sanzioni per il ravvedimento operoso, oppure è necessario tornare dal commercialista per compilare correttamente un nuovo F24 o si deve prendere contatti con l’ente o l’ufficio che richiede il pagamento per saper come comportarsi.
Per le famiglie si riesce a stare più o meno dietro alle scadenze, ma per le attività aconomiche, sempre più oberate da scadenze ed adempimenti, può essere utile uno scadenzario mensile che ricordi esattamente quel che c’è da fare, magari online e sempre aggiornato.

Il sito delle poste italiane mette a disposizione gratuitamente uno scadenzario ben fatto .

In un documento PDF mensile ricorda ogni tipo di scadenza che ricorre nel mese, sia per privati che per aziende e professionisti .
In una tabella ordinata per scadenza indica chi vi è soggetto (privati, commercianti, ufficio paghe ecc) e dettagliatamente la descrizione degli adempimenti da compiere.
Inoltre indica sommariamente come si rispetta l’impegno, se per esempio oltre al pagamento c’è qualche documento da presentare a qualche ufficio  ed i codici tributo per compilare correttamente gli eventuali F24 relativi .
Completano la tabella i riferimenti normativi, così da potersi documentare alla fonte su modalità e criteri della scadenza.
Lo scadenziario si può consultare sempre online, mettendo questo indirizzo tra i preferito, oppure si può mensilmente scaricarlo sul proprio pc e magari tenerlo in evidenza sul desktop .
——————–
aggiornamento 2015 : con il restyling del sito di poste italiane la funzione non è più disponibile.
Uno scadenzario sempre a portata di mano ultima modifica: 2013-06-28T23:21:55+00:00 da Risparmiainrete

Hai qualcosa da aggiungere ?