Unicredit contro le truffe online

Il problema della sicurezza è certamente uno dei maggiori freni all’apertura di un conto corrente online.

Per molte persone i numerosi e convenienti vantaggi dall’avere un conto corrente online vengono azzerati dal rischio di vedersi ‘magicamente’ sottrarre fondi dal conto.

In effetti le frodi informatiche si fanno sempre più sofisticate: nel 2011 i clienti bancari frodati sono aumentati del 250% rispetto al 2010.

Ma con un po’ di attenzione si riesce facilmente a distinguere una email truffaldina e ad operare in sicurezza con il proprio home banking.

Unicredit, che dichiara che nel corso del 2011 e 2012 ha avuto una percentuale di clienti truffati vicino allo zero, ha predisposto con 12 associazioni di consumatori una guida contro le truffe online.

La più efficace prevenzione contro l’accesso non autorizzato al conto corrente online è l’utilizzo di un token, un piccolo oggetto elettronico che fornisce password numeriche monouso.

Se non lo avete chiedetelo alla vostra banca online. Se non lo fornisce cambiate conto. E’ una grave mancanza e potrebbe nasconderne altre.

Tra le regole d’oro di Unicredit c’è anche l’invito a contattare i call center ogni volta che si ha un qualsiasi dubbio, L’operatività virtuale online deve essere un vantaggio per il cliente e non un vincolo limitatore.

Quindi se non si è sicuri dell’email pervenuta, la prima cosa è verificarne il contenuto con il proprio call center.

La banca non invia mai email fuori da quelle ordinarie e previste. Può segnalare movimenti e ricordare scadenze, non invia mai email per controllare i vostri dati, o per rinnovare misure di sicurezza. E soprattutto non vi chiede mai le vostre password, nè ordinarie nè quelle generate dal token che comunque servono solo per operazioni dispositive (movimento e access del conto).

Per le banche vale comunque sempre la prima regola generale contro il fishing, non cliccare mai sui link presenti nelle email. Molte banche inviano per questo motivo le loro email solo in formato testo, senza link cliccabili. Quello che appare come l’indirizzo corretto della vostra banca può invece mascherare senza troppo difficoltà un indirizzo nascosto che conduce al sito di phishing.

Proteggi il tuo PC con un software di protezione valido ed aggiornato regolarmente. Anche stando molto attenti nulla si può fare contro nemici invisibili come un keylogger, un programma in grado di registrare tutti i tasti premuti sulla tastiera (password comprese) ed i movimenti del mouse (rendendo inutili le tastiere virtuali).

Adesso se siete spaventati abbastanza, siete pronti ad usare un conto corrente online. Infatti la paura di essere fregati e quindi un’attenzione particolare a quel che vi dicono e a quel che fate è il primo e più efficace sistema che vi mette al sicuro dai tentativi di truffa.

Unicredit contro le truffe online ultima modifica: 2013-02-04T17:56:18+00:00 da Risparmiainrete

Hai qualcosa da aggiungere ?