Tanti dati utili dal sito del Ministero delle Finanze

Quando si pensa ai siti internet del Governo il primo pensiero che viene in mente è quello di portali giganti istituzionali con paginate di belle parole e poca sostanza.

Si pensa ai siti dei ministeri come facciate di palazzi imperiosi con all’interno tante stanze vuote.

Governo, ministero, pubblica amministrazione sono parole che richiamano un senso di vecchio, di tradizione, di nomenclatura e biografia e scarsa trasparenza e contenuto.

Fino a poco tempo fa queste sensazioni ben si adattavano ai siti ufficiali dei ministeri italiani e cercare le informazioni nei siti istituzionali non è mai stata abitudine degli italiani perchè avrebbe prodotto scarsi risultati.

Negli ultimi tempi c’è stata un’inversione di tendenza e tutti i siti dei ministeri sono orientati all’informazione utile e alle guide ai cittadini.

In questo periodo di compilazione delle dichiarazioni dei redditi il sito del Ministero delle finanze risulta particolarmente utile.

La home page di http://www.finanze.it/ si mostra ariosa, pulita e schematica.

Tra le varie notizie il menu’ a destra presenta la voce Fiscalità locale che ci porta ad un altro menù attraverso cui giungere ad informazioni tangibili ed utili per il nostro 730.

Si può infatti ricercare l’addizionale regionale e comunale per tutti i comuni italiani, così come le aliquote ICI con la pubblicazione degli estratti delle delibere comunali.

La ricerca è molto veloce ed i dati sono presentati in forma essenziale.

Nella ricerca delle aliquote dell’addizionale irpef si apre un documento pdf con tutti i comuni in ordine alfabetico. Sfruttando l’opzione ‘cerca’ del proprio reader pdf si trovano facilmente le aliquote 2010 e 2011 con le relative soglie di esenzione.

Nella sezione ICI c’è una completa guida al tributo con le spiegazioni dei presupposti dell’imposta e le modalità di calcolo.

Attraverso il link Le aliquote si apre un form in cui inserire prima l’anno di ricerca e poi il nome del comune di cui si vuole visionare l’aliquota.

Al momento non tutti i comuni hanno completato l’inserimento dei dati cui sono tenuti per legge, ma i dati saranno presto a disposizione.

Il contenuto dei siti istituzionali si è insomma evoluto e si sta orientando alla guida del cittadino ed alla facilitazione dei suoi compiti ed alla conoscenza dei suoi diritti. Un esempio di democrazia informatica.

Il prossimo passo sarebbe permettere a tutti i cittadini di accedere con facilità e velocità alla rete internet.

Tanti dati utili dal sito del Ministero delle Finanze ultima modifica: 2011-04-28T19:33:38+00:00 da Risparmiainrete

Hai qualcosa da aggiungere ?