PagoPA: anche la pubblica amministrazione accetta paypal ed i pagamenti elettronici

La pubblica amministrazione si sta lentamente evolvendo, passando ad una amministrazione digitale. L’Agenda Digitale Europea ha definito con precisione gli obiettivi per sviluppare l’economia e la cultura digitale in Europa ed in questo quadro l’Italia ha elaborato una propria Agenda nazionale, individuando priorità e modalità di intervento per attuare il proprio piano digitale.

Fa parte dell’Agenda Digitale italiana un sistema di pagamenti elettronici realizzato per rendere più semplice, sicuro e trasparente qualsiasi pagamento verso la Pubblica Amministrazione, denominato PagoPA.

PagoPA consente a chiunque di scegliere come e quando pagare, sia in Rete sia nelle ricevitorie e negli sportelli bancari e postali convenzionati. In fase di pagamento, infatti, il cittadino potrà scegliere se utilizzare un metodo digitale – come l’accredito su conto corrente o carta di credito – oppure verificare quali sono gli esercizi commerciali, uffici postali o bancari più vicini dove pagare in contanti.

Si possono quindi effettuare i pagamenti direttamente sul sito o sull’app dell’Ente (il tuo comune, ad esempio) o attraverso i canali (online e fisici) di banche e altri Prestatori di Servizio a Pagamento (PSP):

  • Presso le agenzie della tua banca
  • Utilizzando l’home banking della tua banca (dove trovi i loghi CBILL o pagoPA)
  • Presso gli sportelli ATM della tua banca (se abilitati)
  • Presso i punti vendita di SISAL, Lottomatica e Banca 5
  • Presso le Poste, se la Pubblica Amministrazione che devi pagare ha attivato anche tale possibilità

Utilizzando PagoPA il cittadino ha la conferma dell’importo esatto da versare ed una volta effettuato il pagamento riceve una ricevuta valida come attestazione dell’avvenuto versamento.

Cosa posso pagare con pagoPA

pagoPA ti permette di pagare tributi, tasse, utenze, rette, quote associative, bolli e qualsiasi altro tipo di pagamento verso le Pubbliche Amministrazioni centrali e locali, ma anche verso altri soggetti, come le aziende a partecipazione pubblica, le scuole, le università, le ASL.

Chi può ricevere pagamenti tramite pagoPA

Con il sistema pagoPA si possono fare pagamenti verso tutti gli Enti della Pubblica Amministrazione, tutte le società a controllo pubblico e verso società private che forniscono servizi al cittadino purché aderiscano all’iniziativa.

PagoPA con Paypal

pagopa paypal

PayPal è ora disponibile come metodo di pagamento nella piattaforma PagoPA, in collaborazione con Intesa Sanpaolo.
Il pagamento elettronico per eccellenza, quello più conosciuto, adesso è disponibile anche per i pagamenti verso la pubblica amministrazione.

Al momento della richiesta di pagamento sul sito dell’ Ente Pubblico, ti verranno mostrate diverse opzioni. Scegli “App e altre modalità di pagamento” e seleziona PayPal oppure nella sezione “Affina la ricerca” digita PayPal.

Il pagamento è reso disponibile a tutti i titolari di conto PayPal che abbiano collegato un conto bancario o una carta di pagamento (Visa o Mastercard) o che abbiano un saldo PayPal attivo. Il costo del servizio, reso da Intesa Sanpaolo è di 1,5€. Il servizio è disponibile per importi massimi di 500€.

PagoPA: anche la pubblica amministrazione accetta paypal ed i pagamenti elettronici ultima modifica: 2017-10-07T07:52:37+00:00 da Risparmiainrete

Hai qualcosa da aggiungere ?