Le banche online sono affidabili

E’ un periodo in cui tutti gli italiani si stanno interrogando sull’affidabilità della propria banca .

Dopo i casi di dicembre con le banche commissariate e fallite a spese dei clienti più vicini, quelli che riponevano così tanta fiducia nell’istituto bancario da comprarne le obbligazioni e quindi investendo direttamente nel capitale della banca (il caso più eclatante ha riguardato Banca Etruria) a gennaio è entrato in vigore il Bail-in .

Dal 01 gennaio se si dovesse ripetere la stessa situazione di Banca Etruria e le altre, per ripianare i debiti della banca si potrà prelevare direttamente dai conto corrente dei clienti con un saldo maggiore di 100.000 euro .  In pratica il Bail-In ha trasformato tutti i risparmiatori da clienti e soci della banca, ma solo per le situazioni catastrofiche .

E quindi adesso tutti si interrogano sull’affidabilità della propria banca e Altroconsumo esce puntuale con una inchiesta in cui valuta tutte le banche italiane (Altroconsumo Finanza – n. 1154 del 29 dicembre 2015) .

le banche più affidabili

le banche più affidabili dall’inchiesta di Altroconsumo

Da questo prospetto delle banche a 5 stelle, le migliori, sembrerebbe che le uniche banche online che abbiano preso il massimo dei voti siano FinecoBankMediolanum.

In realtà altre banche online non pubblicano un bilancio proprio, ma sono l’emanazione online di altri istituti bancari e perciò bisogna vedere come è stato valutato il gruppo di riferimento .

Così rientra nel gruppo a 5 stelle anche IWbank che fa parte del gruppo UBI .

CheBanca! è del gruppo Mediobanca che si è fermato a 4 stellette, valori comunque di tutto rispetto, così come per Webank del gruppo Bpm e Widiba di Monte dei Paschi di Siena.

Ing Bank che controlla Ingdirect e quindi conto corrente arancio ha la stessa valutazione di 4 stellette.

Un gradino sotto, dove inizia una certa criticità troviamo HelloBank appartenente a BNL valutata da altroconsumo con solo tre stellette.

Con questi nomi abbiamo esaurito le principali banche online attive in Italia e secondo la valutazione di Altroconsumo ne troviamo 3 con il voto massimo di 5 stelle, 4 al secondo posto del podio con 4 stelle e una sul gradino più basso delle tre stelle, considerando però che tra i tanti istituti bancari italiani quelli pericolosi sono valutati 0 o 1 stella.

Come ha fatto le valutazioni Altroconsumo ?

L’associazione consumatori ha valutato ogni istituto di credito attribuendo da 1 a 5 stellette in base alla loro affidabilità. Per calcolarla hanno usato due indicatori: il “common equity tier 1” (spesso indicato come Cet1 ratio) e il “total capital ratio”. Entrambi mettono in relazione il patrimonio della banca al totale degli impegni assunti (ad esempio concedendo prestiti), ma il primo è più “severo” nel
definire il patrimonio. Il Cet1 ratio tiene in considerazione solo il capitale vero e proprio (quanto pagato all’emissione delle azioni e gli utili accumulati), il total capital ratio considera anche altri strumenti, ad esempio alcuni tipi di bond subordinati, considerati “quasi-capitale”.
In pratica questi rapporti ti dicono quanto la banca è in grado di fronteggiare eventuali difficoltà nel recuperare i prestiti concessi.

Le banche online sono affidabili ultima modifica: 2016-01-03T19:00:33+00:00 da Risparmiainrete

Hai qualcosa da aggiungere ?