I dubbi sulla tariffa bioraria ed il confronto delle offerte per l’energia elettrica

Anche voi in questo periodo siete bombardati da telefonate di vari fornitori di energia elettrica che vi promettono mari e monti, che dicono che adesso spendete troppo per l’energia, che adesso c’è la bioraria e con questo spauracchio vi mettono in dubbio e andate a controllare la vostra bolletta ?

Odio in modo particolare quelli che mi dicono “prenda la sua bolletta che la controlliamo insieme”.  Intanto la mia bolletta me la controllo da solo, poi se mi vuoi fare un’offerta fammi la migliore che mi puoi fare, senza sapere quanto spendo attualmente .

Intanto ancora la bioraria non c’è, anche se arriverà. Poi i conti su questa bioraria non mi tornano . Poi per non credere all’imbonitore di turno andiamo su internet a vedere quali sono davvero le offerte concorrenti .

Sulla mia ultima bolletta infatti c’è un riepologo trimestrale di come sono distribuiti i miei consumi .
Secondo questi dati io già sto consumando la maggior parte della mia energia elettrica nelle ore notturne. Anche se avvio qualche lavastoviglie e lavatrice in serata dopo cena, conoscendo i miei consumi non mi torna proprio .
Ed infatti confrontando la bolletta e leggendo i dati sul contatore elettronico sono discordanti.

Secondo il contatore (che adesso fornisce il consumo diviso per fasce) consumo pochissimo nelle ore notturne. Il contatore non si è quasi spostato rispetto a quanto fatturato un mese prima, mentre per il diurno si è spostato parecchio, purtroppo.
Comunque per tornare alle offerte concorrenti andiamo sul sito http://www.acquirenteunico.it/ , in colonna sinistra clicchiamo su questa immagine  e clicchiamo ancora nella pagina successiva.

Inseriamo il CAP della zona dove si trova l’abitazione, il flag residente/non residente e il tipo di tariffa che vogliamo confrontare.

Nella pagina successiva i KW del nostro contratto (generalmente 3) e i consumi stimati attuali che troviamo nella nostra bolletta in quella pagina ricca di spiegazioni che non legge mai nessuno . Secondo la scelta che abbiamo fatto sul tipo di tariffa dobbiamo inserire o il consumo totale annuale o diviso nelle tre fascie tariffarie.

Se non abbiamo questi dati il sito permette di calcolare dei consumi presunti.

Clicchiamo su avanti e per avere tutte le offerte disponibili clicchiamo su tutti e 3 i flag del tipo di fornitura e lasciamo su indifferente le altre voci . Clicchiamo avanti .

Ecco la pagina con tutte le offerte, senza inganni telefonici .

Personalmente potrei risparmiare ben 20 euro all’anno (ipotetici perchè poi i consumi variano) sulla migliore offerta della concorrenza.  Mi sembra un po’ pochino per convincermi a cambiare fornitore .

Ma soprattutto cambiando con il fornitore sbagliato potrei andare a spendere molto molto di più.

I dubbi sulla tariffa bioraria ed il confronto delle offerte per l’energia elettrica ultima modifica: 2010-06-19T19:25:51+00:00 da Risparmiainrete

Hai qualcosa da aggiungere ?