Assicurato attivo per risparmiare

Quella tra gli automobilisti italiani e la propria compagnia assicurativa non è più una relazione “a vita”.  Gli assicurati si sono evoluti, soprattutto nel corso degli ultimi due anni, trasformandosi in consumatori attenti e attivi, sempre alla ricerca dell’offerta migliore.

È quanto emerge dalla ricerca “Stetoscopio – Il sentire degli assicurati italiani”, promossa dalla compagnia assicurativa online QUIXA e condotta da MPS Marketing Problem Solving.

Nel 2014 il 63% degli assicurati, prima di rinnovare la polizza, si è attivato in anticipo ricercando informazioni per confrontare consapevolmente le diverse proposte oppure effettuando una contrattazione con la propria compagnia. Un notevole cambiamento rispetto al passato, che si è concretizzato in soli due anni: basta pensare che nel 2012, al contrario di oggi, una percentuale molto elevata (il 61%) aveva invece rinnovato la polizza in maniera automatica, senza neanche informarsi sulle possibili alternative.

Mi sento un po’ partecipe di questo cambiamento visto che è dal 2007 che su questo blog insisto su questo argomento, praticamente uno dei principali affrontati in queste pagine.

Risparmiare con le assicurazioni si può, basta far capire che siamo sempre alla ricerca del miglior prezzo, facendo ogni anno quanti più preventivi possibile.

Anche chi non ha una reale intenzione di cambiare compagnia, ha ormai acquisito l’abitudine di esplorare altre opzioni e di confrontare le tariffe, molto spesso utilizzando il web.

In particolare, sono 4 le regole applicate dagli italiani prima di rinnovare la polizza:
1. consultare il web per raccogliere informazioni, per capire quali sono le compagnie più attente, le garanzie più utili da sottoscrivere e gli aspetti da verificare in fase di sottoscrizione;

2. richiedere preventivi a diverse compagnie sia sul web (conte.it – directline.it) sia in agenzia, per compararle con la propria tariffa attuale;

3. valutare accuratamente il rapporto qualità-prezzo di ogni offerta, considerando le garanzie previste e il costo del premio (il 49% degli intervistati presta attenzione a questo aspetto);

4. contattare la propria assicurazione per ottenere la migliore offerta possibile per il proprio profilo.

Un atteggiamento che ha portato quasi il 70% degli intestatari di polizze RCA a cambiare compagnia almeno una volta nella propria vita assicurativa, per garantirsi sempre la migliore offerta.

A fare la differenza nella maggioranza dei casi è il prezzo: per il 58% la convenienza è il fattore che più di ogni altro determina la scelta tra una compagnia e l’altra.

Per gli automobilisti diventa sempre più importante, però, che alla competitività si affianchi un valido servizio.

Subito dopo il costo, infatti, gli altri elementi che guidano la scelta della polizza sono la notorietà della compagnia assicurativa e la possibilità di essere seguiti da una figura dedicata.

Chi cambia infatti, lo fa solitamente per risparmiare o ottenere condizioni più adatte alle proprie esigenze, ma accetta di abbandonare la propria compagnia solo se quella nuova è conosciuta e affidabile.

Assicurato attivo per risparmiare ultima modifica: 2015-02-16T15:59:40+00:00 da Risparmiainrete

Hai qualcosa da aggiungere ?